.

.

sabato 21 ottobre 2017

Alassio - Il sindaco uscente Enzo Canepa è già in campo, mentre Marco Melgrati affila le armi. Enzo Canepa ha riunito assieme a Angelo Vaccarezza i fedelissimi, in verità assai pochi, all' Hotel Bristol di proprietà di uno dei sodali, quel tal Francesco Bogliolo, che fu per oltre 8 lunghi anni consigliere d'amministrazione della Sca - Acquedotto municipale e che dovette lasciare frettolosamente, allorchè con l'avvento dell'amministrazione di Roberto Avogadro nel maggio 2011 emersero condizioni finanziarie disastrose per la società comunale, con una perdita accumulata di oltre 1 milione e mezzo di euro e uno stato generale della stessa definito con un pubblico comunicato dal nuovo presidente, Massimo Schiavon, come " PRE- FALLIMENTARE ". Ebbene, Francesco Bogliolo, che non risulta mai essersi dissociato da questa gestione dissennata in quei lunghi anni da consigliere di amministrazione, pur essendo esperto di amministrazione e finanza aziendale, fu nominato oltre due anni fa addirittura presidente della stessa, dopo essersi dimesso dal Consiglio comunale sotto l'amministrazione del sindaco Canepa, a causa di un forte screzio con la vice-sindaco Monica Zioni ! ! ! Va precisato, per amor del vero, che il nuovo presidente Massimo Schiavon, con una gestione ponderata e virtuosa, in un solo anno e mezzo riusci ad azzerare la pesante perdita aziendale, il che denota come la gravissima situazione finanziaria in allora, non fosse dovuta a un problema endemico ma a una sostanziale " mala gestio ". Gente, riflettete, riflettete e riflettete ancora prima di entrare nella cabina per esprimere il vostro prezioso voto la prossima primavera alle Elezioni comunali, onde evitare che i soldi che versate nelle casse comunali vadano, come si suol dire, in fumo con amministratori così " illuminati ". #inAlassio



Da www.ilSecoloxix.it del 21 Ottobre 2017

Nessun commento:

Posta un commento