martedì 11 agosto 2020

Alassio, l’ex assessore Vinai sbotta: “Bidoni stracolmi da ieri davanti al mio bar”

"Qualcuno mi ha chiesto di smetterla di pubblicare foto di bidoni stracolmi. Ma non posso uscire dalla mia attività e trovare questo"

Alassio. Prosegue la “battaglia dei rifiuti” ad Alassio dove, dopo una sorta di tregua, l’ex assessore Angelo Vinai è ripartito all’attacco, stufo della situazione legata, a sua dire, “all’incuria e alla mancanza dei dovuti passaggi per il ritiro”.

“Qualcuno mi ha chiesto di smetterla di pubblicare foto di bidoni stracolmi e l’ho fatto, ma così è troppo: non si può andare avanti. Questa (in foto) è la situazione davanti al mio bar (l’ex assessore è titolare del bar della Stazione alassina) ed è così da ieri”, ha tuonato Vinai.

“Spero che qualcuno avverta la ditta perchè non è possibile avere un tale ‘spettacolo’ indecente davanti alla propria attività”, ha concluso l’ex amministratore.

Da www.IVG.it del 10-08-2020

 

La replica di Fabio Lucchini: 

Caro Angelo Vinai dire che lei sia uno smemorato è usare un termine gentile, perchè durante il periodo in cui era Assessore alla Nettezza Urbana, il sottoscritto, molto spesso e nello stesso periodo estivo in cui lei lamenta il problema, uscendo di casa trovava questo bel panorama che le immagini qui sotto descrivono perfettamente....    











E questo, come si vede dalle date in calce a ciascuna immagine, avveniva a Natale, a Pasqua periodi certo meno caotici del mese Agosto ... durante il quale era meglio stendere un velo pietoso.

Quindi NON sia ridicolo e falso, non ingaggi una battaglia che lei per primo NON ha saputo gestire, facendo la "verginella", NON se lo può permettere !!!

Oggi si può certamente affermare che il Servizio Raccolta Rifiuti Urbani sia certamente più performante e soddisfacente che quando "regnava" lei, se poi questa "campionatura" fotografica NON la soddisfa... di immagini ce ne sono a volontà tante da sommergerla come la montagna di rifiuti che lei strumentalmente ora lamenta ... 

E ricordi ..." scagli la prima pietra chi è senza peccato ...."


domenica 9 agosto 2020

sabato 8 agosto 2020

Alassio, il comandante della Compagnia Carabinieri, Massimo Ferrari, promosso tenente colonnello

Riconoscimento storico per il Comando dell’Arma della città del Muretto

Beirut, la gaffe su Twitter di Manlio Di Stefano: "Un abbraccio agli amici libici". Poi si corregge

Il sottosegretario cinquestelle agli Esteri si sbaglia nel tweet e viene sommerso dalle critiche

Alassio, Arte moderna

La "sorpresa" davanti al Bar Twenty di Alassio

Alassio, minoranze contro il White Party Gala Dinner: “Iniziativa maldestra e inopportuna”

"Mentre associazioni ed enti sono costretti a rinunciare a sagre ed eventi, gli amministratori alassini hanno adibito il molo a location per una cena snob"

Imperia, Vittorio Adolfo declina l’invito a entrare nell’Udc

L'ex parlamentare Udc rimane schierato con il sindaco di Imperia Claudio Scajola

sabato 1 agosto 2020

sabato 25 luglio 2020

M5S - Il compagno di Rocco Casalino vittima del trading online


 Rocco Casalino 
portavoce del presidente del Consiglio Giuseppe Conte


Il lockdown, il trading online, la segnalazione all'antiriciclaggio: tre elementi determinanti per far riaccendere i riflettori sul portavoce della presidenza del Consiglio Rocco Casalino. Protagonista della vicenda è il suo compagno, il trentenne cubano José Carlos Alvarez Aguila. Il quotidiano La Verità rivela che Alvarez è stato “segnalato” all'ufficio antiriciclaggio della Banca d'Italia dall'istituto presso cui ha aperto il conto corrente, dopo aver registrato una serie di pagamenti sospetti - in quanto 'rilevanti' rispetto al bilancio economico del cliente - verso alcuni siti di trading online.
L'argomento è spinoso e la Lega parte subito all'attacco con una interrogazione parlamentare ad hoc in cui si ipotizza, di fatto, che Alvarez abbia sfruttato, nei suoi investimenti, la circostanza che il suo compagno conoscesse in anteprima le decisioni del governo. "Chiediamo che si faccia subito chiarezza poiché, se la notizia fosse confermata, ci troveremmo di fronte a un'ipotesi di reato davvero grave rientrante nel novero degli abusi di mercato", sottolineano i leghisti Giulio Centemero e Enrico Montani.
Nel pomeriggio, a parlare è direttamente Casalino: «Jose Carlos Alvarez è vittima del trading online. Durante il periodo del lockdown, Alvarez è stato attirato da un sito di trading on line. Il call center di una società  ricollegabile al sito lo chiamava più volte al giorno fornendogli suggerimenti su dove e come investire, con la prospettiva di un guadagno facile e sicuro. La situazione è degenerata fino a sconfinare in un meccanismo simile a quello del gioco d’azzardo e della ludopatia, condizione che spiega il continuo passaggio in modo compulsivo di soldi  dal suo conto alla carta prepagata con cui faceva transazioni sul sito (da qui, presumibilmente, la segnalazione alla Banca d’Italia).
Alvarez è arrivato a perdere in solo 2 mesi 18mila euro dei suoi risparmi. Preciso che Alvarez non ha mai acquistato titoli italiani o collegati all’attività di governo. In alcun modo la mia persona è ricollegabile a questa sua attività. Infatti, non ero al corrente di quanto stesse accadendo né ho mai condiviso con lui informazioni riservate. L’unica informazione che avevo era che stesse seguendo un corso di trading online, che era diventata una sua passione, non che stesse consumando i suoi risparmi. Alvarez disponeva di 25 mila euro sul conto, chiesti alla banca come prestito per poter aprire un suo piccolo sushi bar. A questo progetto del sushi bar ero intenzionato a partecipare io stesso con un piccolo investimento. Opportunità, questa, accantonata a causa del lockdown e ora del tutto sfumata con le perdite avute con il trading on line. I trasferimenti di denaro dal mio conto al suo non hanno nulla a che vedere con il trading. Si tratta di piccole somme: parliamo di cifre pari a 20-30-40 euro, e rappresentavano il normale e quotidiano contributo alle spese di gestione della casa (spese alimentari, per la casa o per la cura del cane); o contribuivo  per aiutare sua mamma con massimo 100 euro diverse volte in un mese che lui girava tramite l’altra prepagata alla madre che vive a Cuba con soli 20 dollari mensili dati dal governo. Sono in possesso inoltre di tutta la documentazione che attesta quanto sopra. Anche alla luce della difficile fase della mia relazione con Alvarez, chiedo che venga rispettata la mia privacy».

mercoledì 22 luglio 2020

Alassio - Operazione dei Carabinieri: estorsione e metodi mafiosi, quattro arresti ad Alassio

Le indagini dei carabinieri hanno evidenziato un costante modus operandi




ALASSIO - Entravano nei locali per ottenere denaro o per piazzare merce per il consumo alimentare e, davanti alle resistenze dei titolari dei ristoranti, li minacciavano, lasciando intendere di avere contatti con la malavita organizzata o associazioni di tipo mafioso. Quattro uomini sono finiti in manette dopo che i carabinieri della stazione di Alassio sono riusciti a ricostruire varie azioni criminali che si sono concretizzate in condotte vessatorie, angherie e atti persecutori ai danni di cittadini di Alassio, Andora e Borghetto Santo Spirito. In un caso anche ai danni di amministratori pubblici.
Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Elisa Milocco della procura di Savona, hanno avuto origine nel momento in cui un militare in servizio ad Alassio, aveva ricevuto le confidenze di un commerciante, terrorizzato e preoccupato, per essere stato minacciato di morte da uno degli estorsori, qualora non avesse acconsentito alla sua richiesta di 'piazzarsi', arbitrariamente, a vendere i suoi prodotti di ristorazione, senza alcuna autorizzazione amministrativa. L'uomo si era anche presentato al Comune di Alassio per il rilascio dell'autorizzazione, ma al diniego espresso dagli addetti ai lavori, per insussistenza delle condizione, non ha indugiato a minacciare di morte il presidente del Consiglio Comunale alassino e il comandante della locale polizia Municipale, responsabili del rifiuto alla sua richiesta, paventando nei loro confronti conseguenze ritorsive.
Le indagini dei carabinieri di Alassio hanno evidenziato un costante modus operandi: uno dei pregiudicati, M.G., faceva sempre riferimento alle "sue origini siciliane" e si vantava di mettere in atto vendette tipiche della "mafia". Rivolgendosi a un complice, gli diceva: "Sangue Blu è tornato, dillo a tutti, tutti devono sapere e avere paura; adesso ho amicizie, artiglieria e soldi, tutti mi devono terrore e sottostare al mio dominio". Un altro degli arrestati, P.E., in ogni incontro si vantava di essere stato in galera e di perpetuare il mito di Carminati e di 'Mafia capitale', sfoggiando secondo gli inquirenti "il suo carattere tracotante, duro, irruento e spocchioso, girando per Alassio allo scopo di ostentare, a suo dire, "onore e rispetto".
In un'occasione, rivolgendosi a un "creditore", aveva detto: "Tu mi devi rispetto, io sono stato già dentro e se non mi paghi ti taglio la gola". Particolarmente significativo, secondo quanto riferiscono i militari, un episodio: per dimostrare la loro supremazia e dominio avevano fatto inginocchiare una persona, umiliandola, terrorizzandola e incutendole terrore. In un'altra occasione, due degli arrestati avevano inseguito in auto la vittima, bloccandola e tentando di farla scendere: quest'ultima, impaurita, si era chiusa nell'abitacolo e, con un'improvvisa manovra, era riuscita a fuggire. L'azione ostile serviva a regolare un debito di droga, rimasto insoluto. Molte delle azioni dei quattro erano "mutuate da alcune scene di 'Romanzo Criminale' come quando, volendo acquisire un'attività commerciale, avevano minacciato di mettere una bomba nel locale, terrorizzando sia i titolari che i clienti. Alcune scene sono avvenute anche in presenza di minori", hanno sottolineato i carabinieri.


 

lunedì 20 luglio 2020

Alassio FC, passaggio di testimone alla presidenza

Sergio Coxe, vicepresidente fin dal giorno della fondazione, sostituisce Fabrizio Vincenzi, che lascia il mondo del calcio

sabato 18 luglio 2020

Ponte di Genova fuori norma: "Gli addetti ai lavori già lo sapevano"

L'errore non sarebbe stato corretto per cercare di ricostruire subito e per evitare di dare vita a ulteriori contenziosi: si va verso il limite di 70 km/h

Covid-19 - Liguria, gli ultimi aggiornamenti con il governatore della Regione Liguria, Giovanni Toti: " Dopo il giro in Val Fontanabuona, alcuni aggiornamenti sul covid."

La situazione è sotto controllo, tra oggi e domani effettueremo 750 tamponi per monitorare il nuovo cluster di Savona.


Casa Bianca, Trump rimuove i ritratti di Bill Clinton e George Bush

Al posto dei ritratti di Clinton e Bush jr, Trump ha fatto collocare tele raffiguranti i presidenti William McKinley e Theodore Roosevelt

The United Kingdom’s 5G Decision – Taking a Stand Against China

It came as no surprise, and has certainly been anticipated in the pages of this publication, that the British government decided to prohibit telecom providers from buying new equipment for 5G networks from Huawei Technologies. It is undoubtedly a U-turn for the United Kingdom, which as recently as January announced that the Chinese company would be allowed to be involved in the infrastructure of the fifth-generation technology standard for cellular networks. The government gave reassurances at the time that it was able to manage the risks of Huawei’s presence in 5G.

Il piano della Russia per evitare la secessione della Crimea

Il 16 marzo 2014, all’indomani della rivoluzione colorata che ha riscritto per sempre il volto dell’Ucraina, gli abitanti della penisola crimeana si recavano alle urne per decidere il loro destino in un referendum sull’autodeterminazione che, registrando il 97% di voti favorevoli, ne ha poi consacrato il passaggio di proprietà da Kiev a Mosca.

Sono passati sei anni da quell’annessione che alla Russia è costata l’implementazione di un duro regime sanzionatorio da parte dell’Occidente, e gli accadimenti che hanno periodicamente luogo nella penisola sono la prova del fatto che il Cremlino non è ancora riuscito ad estendere e a far rispettare pienamente ed ovunque la propria autorità. Infatti, i tatari, un popolo turcico che compone fra il 7% ed il 15% della popolazione crimeana, si sono trasformati nel primo e principale gruppo di resistenza ed opposizione al governo centrale ed altre minacce allo status quo stanno comparendo.

L'Ucraina è invasa dagli "scarafaggi giganti": rischio malattie infettive

Gli enormi scarafaggi, resistenti agli insetticidi, sarebbero specie mai viste prima nel Paese e si teme che possano trasmettere malattie infettive

Francia, altra chiesa in fiamme: a fuoco cattedrale gotica di Nantes

Un misterioso incendio è scoppiato presso la Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo di Nantes. Sgomento in Francia

L'ultima follia della radical chic: via la Madonna, arrivano i gatti

Anne Hidalgo, sindaca socialista della capitale, dichiara guerra alle tradizioni e ai simboli cristiani, ma poi strizza l’occhio all’islam

Recovery Fund, fumata nera: l’Olanda fa muro e mette all’angolo Conte

Il braccio di ferro principale è quello tra Italia e Olanda sul Recovery Fund. Il primo round di trattative, andato in scena a Bruxelles in un Consiglio europeo straordinario, ha prodotto una fumata nera. C’era da aspettarselo, almeno a sentire le voci dei protagonisti a margine del confronto.

Oggi va in scena il secondo tempo di una partita complessa. Sul tavolo ci sono ancora tutti i nodi da sciogliere: dagli aiuti economici da destinare ai Paesi colpiti dalla crisi economica provocata dalla pandemia di Covid al prossimo bilancio Ue 2021-2027. Ieri sera non c’era ancora alcun punto di incontro tra le parti: nessuna intesa sul volume del cosiddetto Next Generation Eu, sulla modalità di utilizzo degli aiuti economici e sulla loro distribuzione tra i Paesi membri.

Tre no che pesano come macigni. “Nulla è incrollabile nella vita, vediamo domani” avrebbe detto, secondo fonti di agenzie, il premier Giuseppe Conte che nella notte ha congedato i cronisti che gli chiedevano dei “veti olandesi”. Arrivando intorno alla mezzanotte nell’albergo dove alloggia, Conte non ha nascosto la delusione. “Abbiamo ancora da lavorare perché le divergenze ancora ci sono”, riconosce.

Ue, Conte inizia ad avere paura: "È più complicato del previsto"

Lo scontro frontale tra Italia e Paesi Bassi continua. Michel propone una nuova bozza d'accordo che piace a Rutte

 


La satira del giorno: la protesta degli immigrati


Consiglio choc della viceministro M5s: "Ristoratori in crisi? Cambino lavoro"

I ristoratori in difficoltà chiedono aiuto al governo. Ma la grillina Castelli ha per loro solo brutali parole. Insorge il centrodestra

Paragone contro Conte: "Non onori l'Italia in Europa, togli il Tricolore dalla mascherina"

L'ex senatore grillino sbotta contro il premier: "Sei un maledetto filo-europeista, così l'Italia viene presa per il c***. Adesso quante e quali balle ti inventerai?"

Nasce la corrente di Luigino alla Camera e al Senato

La prova sulle nomine Agcom: 42 deputati e 22 senatori rispondono a lui e non al reggente

Quell'incarico al Tesoro al cognato di Cancelleri "Ma ho lavorato gratis"

Il contratto al Mef di Lo Porto, marito della deputata M5s e sorella del viceministro

Caos infetti dai Balcani: In tre giorni 200 arrivi

Ne sono arrivati duecento in tre giorni. Pakistani, afghani, bengalesi. Sono stati trovati anche in zone dove "non se ne vedevano da tempo. È evidente che dietro c'è un'organizzazione criminale", dice un poliziotto della prima linea.

L'ordine per fermare l'aereo delle Ong ancora chiuso in un cassetto dell'Enac

A fine giugno il Viminale ha chiesto di verificare l'idoneità di "Sea Bird", già messo a terra l'anno scorso. L'Ente: "Ci stiamo lavorando"


Entra l'uomo di Bonafede nel plotone del Csm che giudicherà Palamara

Nella sezione disciplinare oltre a Davigo ci sarà Donati, fedelissimo del Guardasigilli

Tasse, 20 luglio da "bollino nero": cosa succede a chi non paga

Il governo non ha accolto la richiesta dei commercialisti di far slittare al 30 settembre la scadenza delle tasse

La task force di donne che distrugge le donne

Il governo ha partorito un'altra task force, Donne per un Nuovo Rinascimento. L'obiettivo del ministro per le Pari opportunità Elena Bonetti è tutelare le donne cui vengono precluse carriere e leadership e risolvere il disequilibrio all'interno della famiglia, in cui la madre si occupa dei bambini più del padre, che invece attraverso i congedi parentali dovrebbe accudire i figli nell'esatta quantità-qualità materna. 

Greta, Orlando e l’alibi green

“Un evento imprevedibile” dice Leoluca Orlando Cascio, il trasformista, del nubifragio che ha colpito Palermo. La stessa cosa che ebbe a dire Marta Vincenzi, sindaco di Genova. Se sono imprevedibili, come mai si arrogano il diritto di prevedere che clima farà di qui a 50 anni? E tutti, subito: ah, avete visto, sono i cambiamenti climatici, è il riscaldamento globale. Ma il riscaldamento globale nessuno l’ha visto, a marzo si sprecavano le paginate, “arriva l’estate più torrida dall’estinzione dei dinosauri”, come ogni anno e invece è un’estate che non c’è, una non estate, piovosa umida fresca per non dire fredda: scrivo dal centro d’Italia e ogni sera la temperatura scende sotto i 20 gradi e sono in riva al mare, non a tremila metri. Sarà che aveva ragione Franco Battaglia nel ripetere che si andava, viceversa, incontro ad un raffreddamento globale, che si era al termine di uno di quei cicli misteriosi determinati dal sole e qualche estate un po’ più rovente non fa testo. Sarà anche che più andiamo a inginocchiarci “contro il riscaldamento globale”, che poi sarebbe a dire contro il capitalismo, da superare come dice quella collezionista di incarichi della Mariana Mazzucato, e più non rinunciamo ai conforti della modernità capitalista come l’aria condizionata che ci rende insofferenti ad ogni variazione termica.

Bengalese a lavoro con Covid: scatta allarme focolaio a Roma

Lo straniero ha continuato a presentarsi a lavoro nonostante i dolori muscolari, ora è ricoverato allo Spellanzani: positivi anche sei suoi connazionali. Aperta indagine epidemiologica

Problema sicurezza a Milano, donna molestata ed aggredita in centro

Dopo lo stupro avvenuto al parco del Monte Stella ai danni di una 45enne, nella mattina di ieri si è verificato un nuovo episodio di violenza: una 33enne è stata infatti molestata sessualmente ed aggredita da un senzatetto a poca distanza dal Duomo

Agente salva 10 persone dal nubifragio di Palermo: "C'era il panico"

Le parole dell'assistente capo Alessio Patricolo, che ripercorre il ricordo di quei drammatici momenti: "Panico alle stelle. C'erano anche tanti bambini"

Furti, calci e pugni ad anziani: la rabbia choc del senegalese

Il pluripregiudicato extracomunitario agiva scegliendo le sue vittime tra anziani indifesi e non accompagnati. "Spero che paghi e che venga espulso", ha commentato Salvini

Da Vauro insulti choc a Mario Giordano: "Non parlo se il chihuahua mi interrompe"

Nell'ultima puntata di Stasera Italia il giornalista chiede al governo di chiudere i porti. E il vignettista replica con insulti violentissimi

Definì "negra" la Kyenge, tribunale assolve vicesindaco di Civitanova

Il collegio presieduto dal giudice Daniela Bellesi ha assolto Fausto Troiani dall'accusa di diffamazione con l’aggravante dei motivi di odio razziale

Escort positiva al coronavirus: caccia ai clienti in tutta Italia

Una escort peruviana è risultata positiva al Covid-19 ed ora è caccia ai clienti. A scendere in campo anche il sindaco di Modica dove la donna era stata per 15 giorni per poi trasferirsi Foligno dove si è sentita male

"In isolamento da oltre 6 mesi, è abuso di potere": la nuova denuncia di Battisti

Per Gianfranco Sollai, legale di Cesare Battisti, è necessario che venga disposto quanto prima il trasferimento dell’ex militante dei Pac dal carcere di Massama

Ressa per un selfie con Elettra Lamborghini. Interviene la sicurezza

Nessun distanziamento per una foto con Elettra Lamborghini. I fan assediano la cantante in spiaggia e interviene la sicurezza

Ancora uno sfregio degli antifà ai soldati italiani: vandalizzato il Monumento ai caduti di Cosenza

L'odio degli antifà si abbatte ancora sui simboli del Paese e sui suoi eroi: vandalizzato nella notte il Monumento ai caduti della Prima Guerra Mondiale di Cosenza

Ancora un incidente sul monopattino elettrico: 19enne ricoverato al Policlinico

Il giovane di 19 anni avrebbe perso il controllo del suo monopattino elettrico mentre viaggiava nel cuore della notte in zona Città Studi; ricoverato in codice rosso, le sue condizioni non destano preoccupazioni

Movida violenta, due accoltellati a Genova. Risse a Laigueglia, Alassio e Pietra: 9 feriti

Genova – Movida violenta ieri in Liguria. Due giovani intorno all’una del mattino sono stati accoltellati in piazza Caricamento a Genova. Sull’episodio indagano le forze dell’ordine. I due feriti sono stati accompagnati dal personale del 118 al pronto soccorso del San Martino in codice rosso, quello di maggiore gravità, entrambi con lesioni al torace.

Rissa a Santa Margherita, è allarme gang giovanili. Scattano i fogli di via per i giovani della “trap” milanese |

Altri tre episodi di violenza sono avvenuti nel Savonese. Risse tra giovani, all’esterno di locali e per strada. I soccorritori del 118 sono dovuti intervenire tre volte: la prima davanti alla discoteca La Suerte di Laigueglia, per prestare soccorso a 4 ragazzi, la seconda davanti a Le Vele di Alassio, per aiutarne altri tre, e la terza a Pietra. Per fortuna nessuno dei nove feriti è in gravi condizioni.

Su quanto accaduto sono in corso accertamenti da parte delle forze dell’ordine, in allarme da giorni dopo l’escalation di risse e pestaggi avvenuti le settimane scorse nel Tigullio.

venerdì 17 luglio 2020

Alassio - Commerciante preso a martellate, i due arrestati per estorsione sono i responsabili della violenta aggressione foto

Sono accusati di rapina e sono stati denunciati per lesioni gravissime

Genova24.it - L'amour toujours, in A26. Solo in Liguria ❤️ , mentre gli automobilisti fanno la coda in galleria o sotto il sole cocente ...


L’amministrazione Trump fa guerra a Fauci

“Lo trovo una persona molto simpatica. Anche se non sono sempre d’accordo con lui”. Sarà anche come dice il presidente Usa Donald Trump, ma è un dato di fatto che negli ultimi giorni è scattata una vera e propria offensiva della Casa Bianca contro il dottor Anthony Fauci, direttore dell’Istituto nazionale per la salute e le malattie infettive. Fauci, prima accolto da The Donald nella task-force sull’emergenza Covid-19, è stato sempre più marginalizzato dallo stesso presidente e visto quasi come un ostacolo. E ora è nel mirino della Casa Bianca.

Presumibilmente la goccia che ha fatto traboccare il vaso risale a qualche giorno fa. Intervistato dal National Geographic, il celebre virologo ha messo in dubbio uno dei “cardini” della narrativa dei repubblicani sull’origine del Covid-19, ossia che il virus provenga da un laboratorio cinese di Wuhan. “Se si guarda all’evoluzione del virus nei pipistrelli e a cosa c’è là fuori adesso, le prove scientifiche vanno fortemente nella direzione secondo cui il virus non avrebbe potuto essere manipolato artificialmente o intenzionalmente”, ha dichiarato Fauci. “L’evoluzione graduale nel tempo indica che il virus si è evoluto in natura e ha poi fatto il salto di specie”, ha aggiunto.

Israele, la lista segreta di chi potrebbe essere processato dall’Aja

Israele starebbe stilando una lista segreta contenente i nomi del personale militare e governativo che finirebbe sotto inchiesta e che rischierebbe di essere arrestato all’estero se il Tribunale dell’Aja decidesse di procedere con il processo per crimini di guerra commessi nei Territori palestinesi. A rivelare l’esistenza di questa lista è stato il quotidiano israeliano Haaretz, secondo cui i nomi sarebbero tra i 200 e i 300. Tra di loro ci sono sia figure minori e poco note che nomi importanti della politica israeliana come Benjamin Netanyahu e Benny Gantz, la cui eventuale condanna metterebbe in pericolo la tenuta stessa dell’attuale Governo.

Russia and Iran are Conflicted Over Syrian Spoils of War

With the war in Syria decided, a new phase of the conflict has begun: the allocation of spoils. In the middle of it are Iran and Russia. Now, that the war in Syria has been militarily concluded, the actors involved are seeking to convert their successes on the battlefield into political influence and profits during the country’s reconstruction.

Libia, è guerra tra i giallorossi: la sinistra vuole più migranti

Maggioranza spaccata e tensioni alla Camera sul rifinanziamento alla Guardia Costiera libica. A sinistra una risoluzione di 22 deputati cheideva di stralciare gli accordi con Tripoli

L'orrore della sposa bambina: il padre l'ha scambiata per 4 mucche

La polizia del Kenya è attualmente sulle tracce del padre della dodicenne e dei due uomini che, uno dopo l’altro, l'hanno presa in moglie

Il maltempo di luglio rovina le ferie di tutti: in arrivo piogge e temporali

Una nuova ondata di maltempo è in atto sul nostro Paese: piogge e temporali anche intensi al Centro-Sud tra oggi e domani. L'alta pressione tornerà da domenica ma nuove incertezze potrebbero giungere la prossima settimana

Scoperta choc al cimitero: smembrati i corpi mummificati

Alcuni dipendenti Ama, d'accordo con impresari di pompe funebri, sezionavano i cadaveri dei defunti nel cimitero ordendo una truffa ai danni delle famiglie