.

.

venerdì 8 giugno 2018

Italia - "Davide Astori non è morto nel sonno. Poteva essere salvato" L'ex capitano della Fiorentina, Davide Astori, non sarebbe morto per un rallentamento dei battiti. Ma per tachiaritmia. Se avesse condiviso la stanza con qualcuno forse sarebbe stato possibile salvarlo


Nessun commento:

Posta un commento